Q&A for Illo Agency
How would you describe your style?
Colourful! Our eyes are made to see in colour, so I like to make our eyes happy! I use a quite distinctive colour palette, made of bold colours that complement each other, usually with a touch of vintage feeling. 

I’ve been told more than once that my style is poetic and relaxing, and I’m so happy to take that compliment and that people are feeling the things that I want to convey
Illustrator spotlight on 
Article on my quarantinte project: Kids in quarantine. For Italian newspaper Linkiesta
Ovviamente il lockdown non è una bella esperienza, i bambini hanno bisogno di trascorrere tempo con i loro coetanei ma volendo vedere il bicchiere mezzo pieno credo che questo periodo abbia avuto i suoi lati positivi. Ascoltando i racconti dei miei amici e dei loro figli ho notato che i più piccoli erano per la maggior parte felici di passare più tempo con la loro famiglia. Incuriosita da questo pensiero ho deciso di chiedere direttamente ai miei conoscenti cosa pensassero i loro bambini della quarantena. Ho ricevuto dei feedback molto divertenti.
Interview for Great Art Magazine after winning the "Draw The Big Draw Logo" contest.
How would you say winning the prize has benefited your work?
Obviously, winning the competition gave me more strength and desire to draw more. The prize gave me the possibility to explore new materials and realize my first exhibition in London which took place this February at  The Gallery Café in Bethnal Green.
Interview for Italian newspaper La voce di Manduria
Dall'idea di un'artista di Sava nasce a Londra il progetto 'Pandemical sketch club'. Su Facebook l'invito alla comunità di disegnatori, intervista alla giovane illustratrice Simona De Leo
Interview and spotlight for Italian web magazine Picame
Questa è la storia di Simona De Leo, illustratrice pugliese trapiatata a Londra, che scopre quanto sia differente l’inglese realmente parlato all’estero rispetto a quello che si studia sui libri di scuola. È spaesata, fatica a comprendere alcune espressioni apparentemente strambe, i modi di dire, gli scioglilingua e lo “slang”. 
Per aiutarsi mette su carta, in maniera didascalica, le frasi che sente pronunciare durante le sue giornate in giro per la città.

Dall’idea nata per gioco al progetto più articolato il passo è breve. Cosí é nato Sketchenglish
Back to Top